INO
CNR
vai_a_storia   vai_a_organizzazione   vai_a_sedi   vai_a_personale   Area Riservata
    English English Version  
 
 
Focus della Ricerca
In questa sezione sono mostrate:
le possibilità di tesi e dottorati disponibili presso le strutture di ricerca INO, gli aggiornamenti sugli sviluppi delle ricerche attuali INO anche tramite anticipazioni di lavori in uscita su riviste o presentazioni a Congressi.
Questa sezione presenta la parte di eccellenza e maggiormente innovativa dell'attività di ricerca svolta presso i laboratori dell'INO.

RisultatoEventiTesiDottoratoSeminario
  Anni:  2017  2016  2015  2014  2013  2012  2011  2010  2009  2008 
News del 31/07/2017Nell'ignoto - un aereo per ricerche stratosferiche esplora la parte superiore del Monsone Asiatico

Il Geophysica nell'aeroporto di Katmandu
Il sistema del Monsone Asiatico è uno dei più grandi e più energetici sistemi meteorologici mondiali, e la pioggia del monsone è cruciale per l'alimentazione di più di un miliardo di persone in Asia. Il CNR-INO è parte di un team internazionale di scienziati , capeggiati dall'Istituto Alfred Wegener, Centro Helmoltz per la ricerca Marina e Polare, che sta conducendo la prima missione scientifica verso il livello superiore del sistema del monsone, utiizzando un aereo da ricerca ad alta quota con base in Nepal. I risultati aiuteranno a comprendere meglio quanto questo importante sistema meteorologica influenzi il clima globale e come potrebbe evolversi nel futuro.
Durante l'estate, il Monsone Asiatico e importante non solo per l'Asia, ma influenza l'andamento del tempo sull'intero emisfero Nord. Il Monsone agisce anche come un gigantesco ascensore, pompando una enorme quantità di aria e inquinanti dalla superficie fino a più di 16 km di altezza. Tale altezza fa sì che l'aria del Monsone entri liberamente nella stratosfera, lo strato stabile che sovrasta la parte più bassa dell'atmosfera, e che contiene lo strato protettivo di ozono. Una volta nella stratosfera, l'aria del Monsone si diffonde a livello globale e persiste per anni. Le immagini satellitari mostrano una grande nube di aerosols - goccioline d'acqua o polveri - direttamente al di sopra del Monsone, che si estende dalla Penisola Araba fino alla costa orientale della Cina. La formazione e le proprietà della nuvola di aerosol che si trova sopra il Monsone sono una delle incognite maggiori nella scienza del clima, e i loro possibili cambiamenti futuri rappresentano una delle maggiori incertezze nelle previsioni climatiche.
Il leader del Progetto Marcus Rex dell'AWI spiega: "Per la prima volta saremo in grado di studiare la composizione dell'aria che raggiunge la regione della tropopausa e la stratosfera sopra il Monsone e influenza la loro composizione a livello globale". Le osservazioni di StratoClim forniranno la prima immagine ravvicinata della zona superiore del Monsone, dato che nessun volo di ricerca ha mai campionato questa parte critica dell'atmosfera terrestre. La campagna di misura consiste di nove voli in questa regione, iniziati il 26 luglio, e che si concluderanno a metà Agosto. I voli stratosferici saranno accompagnati da lanci di palloni da ricerca dalle stazioni al suolo in Nepal, Bangladesh, Cina, India e Palau.
Il progetto di ricerca StratoClim (Stratospheric and upper tropospheric processes for better climate predictions) è finanziato dall'Unione Europea. Ha come scopo la comprensione dei processi climatici chiave nell'alta troposfera e nella stratosfera, per consentire previsioni climatiche più affidabili.
Il CNR-INO contribuisce alle misure con un analizzatore di gas, basato su tecniche spettroscopiche, per la misura di monossido di carbonio (CO) e protossido di azoto (N2O). Questo strumento ha la sensibilità di circa una parte per miliardo in concentrazione, ed è espressamente progettato per sopportare le sollecitazioni meccaniche, termiche e barometriche dei voli di alta quota.
Visita il collegamento/pagina Web ufficiale
Notizia fornita da per altre informazioni scrivi a:
      
News del 30/05/2017FUTURO REMOTO 2017

Piazza del Plebiscito con i dome di Futuro Remoto alla conclusione della manifestazione
Dal 25 al 28 maggio 2017 i ricercatori della sezione di Napoli hanno partecipato all' edizione di Futuro Remoto, sul tema "Connessioni". I ricercatori hanno presentato un modellino di esperimento di ottica non lineare e risposto alle curiosità dei visitatori sul computer quantistico nell'ambito dello speed dating scientifico.
Visita il collegamento/pagina Web ufficiale
Notizia fornita da Rocco Alessandra per altre informazioni scrivi a: alessandra.rocco@ino.it
      
News del 26/05/20172nd Iperion Cultural Heritage Doctoral Summer School
      July 4th-7th, 2017 at Centre de Recherche et de Restauration des Musées de France (C2RMF), Paris, France. Organized by the Iperion CH French node, the 2nd Iperion CH Doctoral Summer School (FID2S) will provide advanced lectures focused on research activities dedicated to the development of innovative instruments and diagnostic strategies to enhance both scientific investigation and conservation strategies of cultural heritage materials.
Visita il collegamento/pagina Web ufficiale
Notizia fornita da Striova Jana per altre informazioni scrivi a: jana.striova@ino.it
      
News del 04/04/2017Advanced Summer School on “Laser-Driven Sources of High Energy Particles and Radiation", 9-16 July 2017, CNR Conference Centre, Anacapri, Capri, Italy
      
Visiona il documento allegato      
Visita il collegamento/pagina Web ufficiale
Notizia fornita da Usala Francesca per altre informazioni scrivi a: francesca.usala@ino.it
      

INO © Istituto Nazionale di Ottica - Largo Fermi 6, 50125 Firenze | Tel. 05523081 Fax 0552337755 - P.IVA 02118311006     P.E.C.    Info