INO
CNR
vai_a_storia   vai_a_organizzazione   vai_a_sedi   vai_a_personale   Area Riservata
    English English Version  
 
 
Focus della Ricerca
In questa sezione sono mostrate:
le possibilità di tesi e dottorati disponibili presso le strutture di ricerca INO, gli aggiornamenti sugli sviluppi delle ricerche attuali INO anche tramite anticipazioni di lavori in uscita su riviste o presentazioni a Congressi.
Questa sezione presenta la parte di eccellenza e maggiormente innovativa dell'attività di ricerca svolta presso i laboratori dell'INO.

RisultatoEventiTesiSeminario
  Anni:  2017  2016  2015  2014  2013  2012  2011  2010  2009  2008 
News del 24/04/2017EPS Plasma Physics premio per tesi di dottorato a Luca Fedeli

High Field Plasmonics (pubblicata in Springer Theses, di Luca Fedeli)
Luca Fedeli è uno dei destinatari dei tre premi 2017 per tesi di dottorato di ricerca conferiti dalla divisione di Fisica dei Plasmi della Società Europea di Fisica (EPS). La tesi "High Field Plasmonics" è stata già pubblicata da Springer. Luca ha lavorato come associato all'INO sotto la supervisione di Andrea Macchi.
Visita il collegamento/pagina Web ufficiale
Notizia fornita da Macchi Andrea per altre informazioni scrivi a: andrea.macchi@ino.it
      
News del 10/04/2017ERC Advanced Grant a Stefan Wabnitz

Dimostrazione sperimentale del controllo non lineare della coerenza della luce in una fibra ottica multimodo: il fascio in uscita da una fibra multimodo a bassa potenza è fortemente rumoroso (sinistra), e si auto-pulisce alta potenza (destra).
Il prof. Stefan Wabnitz, dell’Università degli Studi di Brescia e associato INO, si è aggiudicato un ERC Advanced Grant 2016, con il progetto “STEMS–Spatiotemporal multimode complex optical systems”. Il progetto STEMS svilupperà le conseguenze di un nuovo principio fisico che è stato recentemente introdotto dal prof. Stefan Wabnitz e i suoi collaboratori delle Università di Limoges e di Digione in Francia, cioè l’auto-recupero della coerenza spaziale dei fasci luminosi che si propagano in fibre ottiche non lineari e multimodo. Questo principio sarà la base per lo sviluppo di una tecnologia rivoluzionaria, che permetterà di trasportare impulsi di luce ad alta energia nelle fibre multimodo con una qualità del fascio ottico estremamente più elevata di quanto è stato possibile fino a oggi. Tra le principali applicazioni della tecnologia, la diagnostica medica e il restauro dei beni culturali.
Visita il collegamento/pagina Web ufficiale
Notizia fornita da De Rosa Maurizio per altre informazioni scrivi a: maurizio.derosa@ino.it
      
News del 02/04/2017Finalmente trovata la soluzione di un annoso problema della termodinamica quantistica.
      In un recente lavoro di Luca Salasnich (Universita di Padova e INO-CNR), pubblicato sulla prestigiosa rivista Physical Review Letters, e' stato finalmente risolto un annoso e difficile problema della termodinamica: determinare gli effetti quantistici nell'equazione di stato di un gas di atomi che si muovono su una superficie planare (sistema bidimensionale) collidendo gli uni con gli altri. Nei sistemi bidimensionali gli effetti della meccanica quantistica sono fortemente amplificati, soprattutto a temperature prossime allo zero assoluto (-273,15 gradi), e la familiare equazione di stato dei gas perfetti (PV = nRT), formulata nel 1834 da Emile Clapeyron e generalizzata nel 1873 da Johannes van der Waals, e' completamente inadeguata. Come mostrato nell'articolo di Luca Salasnich, per determinare la corretta equazione di stato e' richiesta una sofisticata analisi matematica delle fluttuazioni quantistiche. I risultati ottenuti sono di sicuro interesse per diversi campi della fisica: termodinamica, meccanica statistica, superfluidita' e superconduttivita'. In particolare, una completa comprensione dei superfluidi e dei superconduttori bidimensionali e' cruciale per gli sviluppi tecnologici presenti e futuri. Al riguardo, va ricordato che l'intenso campo magnetico necessario per la Risonanza Magnetica negli ospedali e' prodotto da cavi superconduttori, i quali trasportano corrente elettrica senza resistenza e quindi senza il calore che fonderebbe i cavi stessi.
Visita il collegamento/pagina Web ufficiale
Notizia fornita da Salasnich Luca per altre informazioni scrivi a: luca.salasnich@ino.it
      

INO © Istituto Nazionale di Ottica - Largo Fermi 6, 50125 Firenze | Tel. 05523081 Fax 0552337755 - P.IVA 02118311006     P.E.C.    Info